Degustazione

Temperature di servizio vini

0
temperature di servizio vini

Per temperature di servizio vini si intendono le temperature più adatte del vino per essere bevuto, cosa che non si può certo lasciare al caso!

Le temperature di servizio vini sono un punto fondamentale quando serviamo un vino. Un vino medio servito in buone condizioni è di gran lunga migliore a di un gran vino stappato a caso, all’ultimo momento. Ogni vino ha una precisa temperatura alla quale essere servito e mettere in tavola un vino bianco a “temperatura ambiente” non consente di assaporarne al meglio le caratteristiche.

Temperature di vini bianchi e rosati

Tutti i rosati, i vini della Loira, dell’Alsazia, i borgogna e i di­versi vinelli devono essere serviti freschi, tra i sei e i dodici gradi, che dovrebbero corrispondere pressappoco alla temperatura della cantina.

I bordeaux bianchi chiedono maggiori sfumature. I vini medi (entre-deux-mers, per esempio) vengono rinfrescati, ma i grandi sauternes vanno messi in ghiaccio.
Lo chàteau-chalon deve essere riscaldato appena a temperatura ambiente.

Temperature dei vini rossi

Alcuni vini rossi si possono bere freschi, soprattutto se giovani e leggeri.

I bordeaux devono essere portati all’esatta temperatura della stanza in cui saranno de­gustati, in generale alla temperatura di 18°C. Per questo motivo, se li conserviamo in un luogo fresco come la cantina, occorre portarli nella sala da pranzo con qualche ora d’anticipo, evitando di metterli vicino a sorgenti di calore, suturarli e lasciare il tappo.

In linea di massima possiamo dire che:

  • tra i 14°C e i 16°C vanno serviti i Vini Rossi giovani
  • tra i 16°C e i 18°C vanno serviti i Vini Rossi da lungo invecchiamento

Lo Chateauneuf-Pape (un importantissimo vino francese) è quello che va bevuto alla temperatura più bassa, tra i dodici e i quattordici gradi.

Gli champagne

Non tutti gli champagne vanno trattati alla stessa maniera.

  • Gli champagne secondari, dolci e nuovi, devono essere messi in ghiaccio. Si eviterà così di avvertire il gusto di melassa dopo quello del vino naturale.
  • I buoni champagne devono essere serviti freschi.
  • I grandi champagne (vecchi e d’annata) alla temperatura della cantina.

Vini molto alcolici e altri

Muscat, banylus, malaga, non devono essere serviti freschi. Il porto bianco deve essere servito a una temperatura leggermente inferiore a quella ambiente, il rosso appena un po’ più fresco del bianco.

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *